Perchè no

Ho esitato parecchio prima di scrivere e pubblicare quanto segue. È un argomento incandescente. Ma ho deciso di dire apertamente quello che penso, e se dovrò perdere delle amicizie per questo, pazienza.

Provo a spiegare, nel modo più semplice e completo possibile, perché non si può cambiare quello che dice la Chiesa sulla Comunione ai “divorziati risposati”. Ho individuato fondamentalmente cinque motivi.

1) Aspetto oggettivo. Paragrafo 1650 del catechismo. La situazione è oggettivamente contraria alla parola di Cristo.
2) Aspetto soggettivo. Non è mai possibile invocare la mancanza di piena avvertenza.
3) Aspetto soggettivo. È estremamente problematico invocare la mancanza di deliberato consenso.
4) Aspetto intersoggettivo. Vedendo i “divorziati risposati” che si accostano alla comunione, l’uomo comune è spinto a pensare che di fatto la Chiesa accetta il divorzio. La Chiesa non può diseducare.
5) Il Papa non ha mai dichiarato ufficialmente che si può dare la Comunione ai “divorziati risposati”. In realtà, proprio il suo comportamento complessivo è un argomento “a contrario” che mi convince definitivamente che non si può.
Conclusione. La Chiesa non può contraddirsi.

Continua a leggere “Perchè no”

Mr. Dirk Gently, ma questo universo non le sembra un po’ troppo olistico?

« Se non fossi ateo, credo che vorrei essere cattolico, perché se non è stata la selezione naturale a ideare i pesci, è stato sicuramente un italiano. »

Douglas Adams

Astratto

La serie Dirk Gently, agenzia di investigazione olistica; Douglas Adams, creatore del personaggio letterario Dirk Gently e della più nota Guida Galattica per Autostoppisti; la comodità dell’universo olistico; Douglas Adams e l’ateismo; l’ateismo e i surrogati-di-Dio.

Continua a leggere “Mr. Dirk Gently, ma questo universo non le sembra un po’ troppo olistico?”